Scuola Popolare Migranti serale


Dal 2007 al 2014 la Casa in movimento ha ospitato anche una scuola popolare di italiano per migranti aperta sia a donne che uomini, promossa dall’Associazione Cultura Popolare.

L’attività di scuola popolare è caratterizzata dal fatto di essere animata non necessariamente da persone che hanno titoli accademici per l’insegnamento della lingua, e per essere quindi non solo luogo di apprendimento ma anche di sostegno e reciproca conoscenza; di vedere nella lingua un mezzo di emancipazione per chi proviene da altri paesi in modo da renderlo soggetto attivo all’interno della società; di puntare all’inclusione e al meticciamento culturale, ossia alla valorizzazione e all’incontro delle diverse culture dei partecipanti alla scuola.

La scuola popolare migranti della sera ha spesso fatto ricorso a laboratori creativi (lavorazione creta, disegno e pittura creativa) come strumento per raccontare se stessi, al di là del linguaggio verbale.